seguici su Facebook seguici su Twitter

Tag

// etica
GEN
09
2011

TESTAMENTO BIOLOGICO E DICHIARAZIONE DI FINE VITA. LA POLITICA DEVE AVERE LA CAPACITA’ DI CONIUGARE SENSIBILITA’ E IDENTITA’ CULTURALI DIVERSE

L’anno scorso mentre divampava la polemica sul testamento biologico avevo elaborato questo documento, frutto di una discussione con un amico teologo. Oggi penso sia utile sottoporlo alla vostra attenzione. Buona Lettura.

In questi ultimi mesi le polemiche legate alle scelte in tema di testamento biologico hanno animato il dibattito politico, discussione che non è altro che la punta dell’iceberg di quello che sta diventando uno scontro tra etiche con l’effetto devastante di polarizzare la discussione politica all’interno dei partiti e della società che avviene non intorno a dei valori portati come indiscutibili ma al contrario intorno a posizioni etiche svuotate di contenuti dove la posizione conta più del valore.

Su questi temi si sta realizzando uno scontro che si fonda sul pregiudizio nei confronti dell’altro, sulla sua “demonizzazione” negando il confronto e il dialogo, determinando da un lato un fondamentalismo religioso e dall’altro un nichilismo che rigetta ogni regola morale condivisa e che alimenta la paura in una società segnata dall’inciviltà e dall’incuranza per l’altro.

Leggi tutto →

NOV
28
2010

UNA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE EFFICACE ED EFFICIENTE: UN OSSIMORO O UN’ESIGENZA PER IL PAESE?

Il Documento di Programmazione Economica della Finanza Pubblica 2011/2013 afferma che l’innalzamento dei livelli di produttività della pubblica amministrazione e l’efficienza e l’efficacia del sistema amministrativo, che assorbe il 52,5% del PIL, possono avere un impatto nell’economia determinando una crescita del 1,7% che, nell’arco di venti anni, determinerebbe +17% del prodotto.

Gli Italiani perdono in media un ora al giorno, festivi compresi, della loro vita nella burocrazia italiana: gli stranieri un terzo di più.

Leggi tutto →

OTT
12
2010

La Responsabilità Sociale dell’impresa, l’etica della responsabilità di un territorio

Mi sento di dover condividere con voi una riflessione in merito alla cronaca di oggi: la dirigenza della principale azienda locale, la Ausl, decapitata e commissariata per problemi legati al bilancio,  mettendo a rischio l’indotto fatto di imprese, cooperative; la condizione di indebitamento del Cermec e di Gaia, l’annosa, quanto emblematica, vicenda della Eaton e la crisi oramai  consolidata del sistema produttivo legato al marmo; la crisi delle piccole e medie imprese che sono come alberi che cadono in una foresta millenaria, apparentemente senza far rumore ma depauperando un sistema; cose apparentemente scollegate ma che in realtà sono il sintomo di un impresa che non è in grado di sentirsi parte di questa comunità, di sentirsi responsabile e motore della crescita di un territorio.

Dall’altro vi è sempre più l’incapacità della nostra comunità, impegnata a difendersi più che a proporsi, a cogliere le sue potenzialità, ricercando al suo interno le opportunità di crescita. Forse noi per primi non crediamo a noi stessi? Potrebbe essere un’amara considerazione e forse il nostro limite.

Leggi tutto →